STUDIO

Come iniziare un percorso 
di consulenza a Roncadelle:
il primo contatto telefonico

La consulenza psicologica, di tre colloqui, è la prima fase del percorso terapeutico. Inizia con un primo contatto telefonico. Al telefono chiedo alla persona che mi contatta di esporre brevemente il problema e la sua richiesta. In base alla situazione presentata, si decide insieme chi coinvolgere nella fase iniziale di consulenza: l’individuo, la coppia o la famiglia

COME INIZIARE

psicologo che ascolta il proprio paziente

Il primo colloquio gratuito

La consulenza psicologica consiste in tre colloqui. Il primo colloquio è gratuito e non obbliga a proseguire il percorso. Ho scelto di offrire un colloquio gratuito per dare modo ai nuovi pazienti di incontrarmi e conoscermi, di vedere come imposto il colloquio e capire se sono la persona giusta per aiutarli ad affrontare la situazione in cui si trovano. È infatti importante che si sentano a proprio agio, prima di intraprendere un percorso affidandomi la loro storia. 

La fase iniziale di consulenza

Dopo il primo colloquio gratuito, la fase di consulenza prevede altri due incontri.
L’obiettivo della fase di consulenza, per la terapeuta, è conoscere i pazienti, esplorare il loro sistema di relazioni personali e famigliari, approfondire in modo dettagliato la problematica presentata e capire con loro qual è il percorso migliore per affrontarla. Per poter comprendere a fondo il problema e il suo contesto, sono necessari tre colloqui. Al termine del terzo incontro presento ai pazienti un parere approfondito sulla loro problematica e una rilettura della loro situazione. I pazienti hanno così modo di vedere la propria situazione da un punto di vista diverso e di attivare le proprie risorse in modo più efficace. Talvolta questa prima fase è sufficiente affinché vi sia un importante miglioramento della situazione iniziale. Quando è necessario un ulteriore supporto, propongo ai pazienti di proseguire il percorso iniziando una vera e propria psicoterapia.

La psicoterapia individuale, di coppia o familiare 
Il percorso di psicoterapia può coinvolgere l’individuo, la coppia o la famiglia. L’obiettivo della psicoterapia è di aiutare i pazienti a riequilibrare i rapporti personali e famigliari, ad abbandonare il sintomo o il disagio vissuto, a trovare un modo nuovo di vedere ed affrontare le situazioni difficili e dolorose.
La durata del percorso di psicoterapia non è definibile a priori, poiché è strettamente legata alla specifica situazione affrontata. Alcune terapie si concludono dopo circa 10 incontri, altre prima, altre invece proseguono. 

La cadenza degli incontri
Nella fase di consulenza e nelle prima fase di psicoterapia ci si incontra generalmente ogni 10-15 giorni. Nelle fasi avanzate di psicoterapia solitamente gli incontri si diradano, e vengono fissati ogni tre settimane o mensilmente. La cadenza degli incontri è comunque sempre concordata coi pazienti e decisa sulla base delle problematiche presentate.



paziente e dottore in studio
La consulenza e la psicoterapia per i minori 
Se la consulenza viene richiesta per problematiche comportamentali o scolastiche riguardanti bambini o adolescenti, nel primo colloquio gratuito solitamente incontro solo i genitori. Si decide poi insieme se e quando coinvolgere il bambino o l’adolescente nel percorso. Il percorso di consulenza ed eventualmente di psicoterapia, quando sono coinvolti minori, è specifico e strutturato in base all’età e alla problematica presentata

Share by: